Da oggi 6 marzo diventano obbligatori i dispos…

Da oggi 6 marzo diventano obbligatori i dispositivi anti abbandono

Previsto un bonus da parte del Governo per l’acquisto

Oggi 6 marzo 2020 scatta l’obbligo di dispositivi di allarme antiabbandono per il trasporto dei bambini di età inferiore a 4 anni. Sono obbligatori nei veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e nei veicoli destinati al trasporto di merci.

Il dispositivo serve per segnalare l’eventuale abbandono di un bambino di età inferiore a 4

anni, sul veicolo sul quale è trasportato, al conducente del veicolo stesso mediante l’attivazione di unsegnale visivi e acustici.

In base alla Circolare del ministero dell’Interno il dispositivo può essere integrato all’origine nel sistema di ritenuta per bambini, nei cosidetti seggiolini omologati; essere una dotazione di base o un accessorio del veicolo, compresi nel fascicolo di omologazione del veicolo stesso; essere indipendente sia dal sistema di ritenuta per bambini sia dal veicolo.

Sono necessarie alcune caratteristiche tecniche:

  1. essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente;
  2. deve dare un segnale di conferma al conducente nel momento dell’avvenuta attivazione;
  3. nel caso in cui il dispositivo rilevi la necessità di dare un segnale di allarme, quest’ultimo deve essere in grado di attirare l’attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo;
  4. deve essere in grado di attivare il sistema di comunicazione ovvero un sistema di comunicazione automatico per l’invio, per mezzo delle reti di comunicazione mobile senza fili, di messaggi o chiamate;
  5. se alimentato da batteria, il dispositivo deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente;
  6. deve essere basato su sistemi elettronici con logiche di utilizzo o che utilizzano appositi sensori

Si ricorda che nell’interazione con il veicolo o con apposito sistema di ritenuta, il dispositivo non deve in alcun modo alterarne le caratteristiche di omologazione.

Il trasporto di un bambino di età inferiore ai 4 anni con sistema di ritenuta ( seggiolino) privo di

dispositivo antiabbandono comporta una sanzione di 81,00 Euro, la decurtazione di 5 punti sulla patente di guida e in caso di recidiva, ovvero la ripetizione della violazione nell’arco di 2 anni sospensione della patente di guida da 15 giorni a 2 anni.

«Nei prossimi giorni partiranno i controlli su strada – affermano Massimo Luschi comandante della Polizia Municipale dell’Unione dei comuni e Paolo Masetti, sindaco delegato alla Polizia Municipale dell’Unione – si tratta di una misura importante che interviene per far sì che non si verifichino più episodi con esito letale come in passato.
Capiamo che il costo dell’acquisto possa essere oneroso per le famiglie e per questo vale la pena ricordare che il ministero ha previsto un contributo per l’acquisto, il “Bonus seggiolino”.
La piattaforma per la richiesta (www.bonuseggiolino.it) è accessibile a chi deve acquistare il dispositivo e potrà quindi richiedere il buono spesa elettronico di 30 euro, da utilizzare esclusivamente presso uno dei negozianti registrati sulla piattaforma».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Corona Virus Covid 19, i sindaci dell’Unione ai cittadini

Da oggi 6 marzo diventano obbligatori i dispositivi anti abbandono Previsto un bonus da parte del Governo per l’acquisto Oggi 6 marzo 2020 scatta l’obbligo di dispositivi di allarme antiabbandono per il trasporto dei bambini di età inferiore a 4 anni. Sono obbligatori nei veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo [...]