Emergenza Coronavirus, come cambiano i servizi del…

Emergenza Coronavirus, come cambiano i servizi della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa

EMPOLI, 11 MARZO 2020. La Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa informa che, a partire da oggi mercoledì 11 marzo e fino al prossimo 4 aprile, nel rispetto delle misure indicate dal DPCM per il contenimento del Coronavirus, sono previste le seguenti variazioni ai servizi erogati e all’orario di apertura al pubblico degli uffici:


– Chiusura al pubblico della sede di Via Solferino 11 a Castelfranco di Sotto (PI) precisando che i contatti con il pubblico dovranno avvenire esclusivamente per e-mail e telefono;

– L’accesso ai Punti Informativi Unitari, Sportelli Sociali e Segretariato Sociale avverrà solo per questioni urgenti su appuntamento, avendo preventivamente valutato con colloquio telefonico se la questione non possa essere risolta telefonicamente o via mail oppure rinviata in quanto non urgente e invitando l’utente che presenta sintomi (tosse, febbre, ecc.) a non presentarsi (pre-triage telefonico);

– Il servizio di Punto Informativo Unitario presso il Comune di Montopoli (PI) è ridotto alla fascia oraria lunedì mercoledì giovedì venerdì 10-12 martedì 15-17, con le modalità indicate al punto precedente;

– Il servizio dei Punti Informativi per Stranieri è sospeso, lasciando unicamente la figura del coordinatore in servizio, il quale svolgerà reperibilità telefonica dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì al numero 3202569478 ;
– Il servizio di mediazione linguistica è sospeso e sostituito con la mediazione telefonica o via mail, anche per i servizi derivanti da esigenze scolastiche;

– I servizi di consegna spesa e farmaci agli anziani avvengano con le cautele previste dal DPCM 9 marzo 2020 (rispetto distanze minime, senza avere contatto fisico, ecc.).


Sono sospesi:

– Il servizio di trasporto sull’assistenza domiciliare leggera;

– Il servizio di consulenza legale;

– attività educative di gruppo;

– corsi di lingua per stranieri;

– tutte le attività formative;

– assistenza specialistica scolastica all’interno delle scuole in conseguenza della sospensione delle attività didattiche, con possibilità di attivazione al domicilio dell’assistenza specialistica;

– centri di socializzazione per anziani;

– gli inserimenti socio-assistenziali, gli stage FSE Progetto ORA, gli stage derivanti dal PON Ministeriale e quelli derivanti dal progetto SPRAR.

Per la Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *