Anche l’istituto comprensivo Baccio da Montelupo viene coinv…

Anche l’istituto comprensivo Baccio da Montelupo viene coinvolto nel progetto di attività motoria a distanza promosso dalla Uisp.

Un pacchetto di attività promosse gratuitamente da rivolgere ai ragazzi delle scuole per far riprendere loro l’attività fisica in modo divertente.

La mancanza di attività motoria è forse uno degli aspetti che hanno penalizzato maggiormente i bambini e i ragazzi durante questo periodo di quarantena. Non solo non è possibile fare sport, ma neppure quelle ore di attività fisica previste nell’ambito scolastico.

Da qui l’idea del comitato Uisp dell’Empolese – Valdelsa di proporre progetti di attività motoria che rientrino nella didattica a distanza.

La proposta prevede attività e giochi che facciano tornare ai ragazzi la voglia di mettersi in movimento.

Il progetto “Motoria a distanza” è rivolto a bambini della scuola dell’infanzia e a quelli delle classi 1°, 2° e 3° delle scuole primarie.

Gli operatori Uisp forniscono agli insegnanti vari materiali da integrare alla didattica tradizionale.

Si tratta di video e schede-lavoro da proporre ai bambini, coinvolgendo anche i genitori e i fratelli. In particolare, il progetto prevede due appuntamenti settimanali: uno il martedì e l’altro il giovedì. Il primo appuntamento consisterà in un contenuto composto da immagini e testo in cui si stimola a svolgere un determinato gioco, con finalità motorie. Mentre il secondo in un video in cui viene mostrato come portare a termine un esercizio. L’attività, che come detto sarà completamente gratuita per le scuole, è pensata per un contesto domestico e stimolerà i bambini anche nella relazione con i componenti del proprio nucleo familiare. Inoltre, saranno coinvolte anche le insegnanti, a cui saranno forniti tutti gli strumenti del caso da parte degli operatori della Uisp in modo da poter approfondire le diverse attività e poter utilizzare il materiale proposto anche in futuro.

L’attività già avviata in altri comuni del territorio da questa settimana è arrivata anche a Montelupo coinvolgendo gli alunni dell’Istituto Comprensivo Baccio.

«Lo sport e il movimento sono elementi centrali nello sviluppo di un bambino. All’improvviso da un giorno all’altro molti ragazzi si sono trovati chiusi fra le mura di casa; costretti ad un isolamento forzato (da necessità sanitarie). Molte associazioni del territorio si sono comunque attivate per garantire sia una continuità di insegnamento che anche di relazione. Hanno fatto un lavoro egregio.

Il progetto della Uisp va un passo ancora oltre perché in maniera strutturata integra l’attività motoria con la didattica. In questo modo anche chi è un po’ più pigro ha modo di tornare a muoversi e a recuperare alcuni punti fissi della routine settimanale. Ringrazio quindi il comitato Uisp Empolese-Valdelsa e in particolare Filippo Lebri, ideatore del progetto, per averlo pensato in forma gratuita e per averlo portato anche a Montelupo», afferma l’assessore allo sport Simone Focardi.

Next Post

Anche l’istituto comprensivo Baccio da Montelupo viene coinvolto nel progetto di attività motoria a distanza promosso dalla Uisp. Un pacchetto di attività promosse gratuitamente da rivolgere ai ragazzi delle scuole per far riprendere loro l’attività fisica in modo divertente. La mancanza di attività motoria è forse uno degli aspetti che [...]