Fontana dei Leoni, entro il 2020 sarà terminato l’intervento di restauro del simbolo empolese

Il sindaco Brenda Barnini: «Nel momento più buio far tornare a splendere la fontana del Pampaloni è segno di speranza e di fiducia nel futuro»

EMPOLI – Entro la fine di giugno inizieranno i lavori di restauro della fontana dei Leoni. Piazza Farinata degli Uberti vedrà aprirsi il cantiere fra la fine di giugno e gli inizi del mese di luglio.

Sono stati appena aggiudicati definitivamente i lavori per il recupero di uno dei simboli della città. Se ne occuperà la ditta Piacenti Spa di Prato. La durata dell’opera di restauro è stimata in 5 mesi quindi il suo termine è prevista entro la fine del 2020.

L’INTERVENTO – Lo scopo del restauro sarà sostanzialmente quello di un recupero estetico che favorisca una corretta lettura dei valori plastici e cromatici dell’opera e contemporaneamente arresti l’azione dei fenomeni di degrado, tutto questo per evitare un ulteriore aggravamento delle condizioni di conservazione dei materiali. La superficie della fontana sarà controllata centimetro per centimetro. I problemi conservativi dei materiali, cioè il marmo apuano e la pietra arenaria grigia, si manifestano periodicamente. Particolarmente invasiva è la formazione di strati di calcare, ma anche la formazione di vegetazione (alghe, formazioni fungine, etc). Nel restauro è compreso la manutenzione del sistema di distribuzione e controllo per l’erogazione e la portata d’acqua dei getti della fontana.

RACCOLTA FONDI –  Il costo dell’intervento di è 123.700 euro. Di questi 66.000 euro arrivano dalla raccolta fondi avviata grazie all’iniziativa di Unicoop Firenze. L’amministrazione comunale vuol ringraziare tutti coloro che hanno contribuito, anche e soprattutto attraverso la grande campagna di sensibilizzazione ‘Abbraccia Empoli’. Si sono impegnati per questo importante restauro anche Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, sempre molto attenta e sensibile al recupero dei monumenti nel nostro territorio. Interventi di recupero e restauro come questo, sono sinonimo di una vera unione e appartenenza alla nostra comunità. A contribuire sono stati anche l’Empoli F.C., i tifosi dell’Unione Clubs e la Libreria Rinascita.

SINDACO – «Finalmente iniziano i lavori di restauro. La fontana dei leoni rappresenta il monumento simbolo della nostra città. Nel momento più buio nella storia recente di Empoli far tornare a splendere la fontana del Pampaloni diventa un segno di grande speranza e di fiducia nel futuro. La raccolta fondi che aveva coinvolto la nostra comunità rappresenta oggi ancora di più un valore aggiunto che ci fa guardare tutti a questo cantiere con senso di appartenenza e coinvolgimento» – ha detto il sindaco Brenda Barnini.

ASSESSORE – «Nonostante l’emergenza Covid l’amministrazione  ha proseguito con i programmi di lavori che ci eravamo imposti – sottolinea l’assessore alla cultura Giulia Terreni –. Il monumento sarà sottoposto a un importante restauro che restituirà in tutta la sua bellezza originaria uno dei simboli che più ci caratterizza. Sarà un lavoro attento da parte dei restauratori, negli anni la fontana è stata vittima di atti vandalici. Mi auguro che si prenda coscienza di quanto sia importante la salvaguardia dei nostri monumenti che rappresentano la storia. Lavoreremo anche su progetti con le scuole e i giovani per provare a sviluppare maggiormente un senso civico nel rispetto dei beni storici e non solo».

Next Post

Sanificazione anti Covid 19 nei palazzi comunali e negli edifici scolastici

Il sindaco Brenda Barnini: «Nel momento più buio far tornare a splendere la fontana del Pampaloni è segno di speranza e di fiducia nel futuro» EMPOLI – Entro la fine di giugno inizieranno i lavori di restauro della fontana dei Leoni. Piazza Farinata degli Uberti vedrà aprirsi il cantiere fra [...]