Riqualificazione scolastica: parte il cantiere alla scuola media di Sovigliana

Effettuate anche le indagini geologiche per la costruzione della nuova Stacciaburatta

VINCI – Con la consegna dei lavori alla ditta incaricata, la Gia costruzioni srl, è partito ieri 11 maggio il cantiere per la riqualificazione della scuola secondaria di primo grado di Sovigliana. Si tratta di un importante intervento strutturale, finanziato con un investimento di oltre un milione e mezzo di euro, che servirà per l’adeguamento sismico dell’intero edificio e per il suo efficientamento energetico.

Nello specifico, la stabilità sismica del plesso verrà migliorata con l’inserimento di pareti perimetrali in cemento armato, saranno rinforzate sempre col cemento armato anche le pareti esistenti dei corpi scale. L’opera di rinforzo strutturale riguarderà anche alcune travi e nodi perimetrali dell’edificio. Infine, sarà sostituito il torrino di copertura lesionato. 

Per ciò che concerne l’efficientamento energetico, verrà realizzato un cappotto esterno per l’isolamento delle pareti perimetrali, saranno sostituiti gli infissi con nuovi ad alta prestazione e schermatura solare. Sarà sostituita la caldaia e verrà sezionato l’impianto di riscaldamento esistente ai vari piani, oltre all’installazione di sistemi di regolazione della temperatura, con l’utilizzo di termovalvole e termostati ambiente.

La fine lavori è prevista per il mese di aprile del 2021.

Inoltre, sempre ieri 11 maggio, sono state effettuate le prime indagini geologiche in via XXV Aprile a Vinci capoluogo, propedeutiche all’avvio della progettazione definitiva della nuova scuola dell’infanzia Stacciaburatta. Il nuovo plesso sarà costruito sulla stessa area in cui ricade oggi la scuola: il vecchio immobile, ormai vetusto, sarà demolito per fare spazio a un asilo moderno, ecosostenibile e funzionale alle attività didattiche, che avrà una capacità ricettiva di 100 bambini.

“In questo momento difficile che stiamo attraversando, l’apertura dei cantieri rappresentano un passo importante verso il ritorno alla normalità – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vinci, Vittorio Vignozzi – I lavori alla scuola media e i test geologici per la nuova scuola materna testimoniano ancora una volta l’attenzione dell’Amministrazione comunale di Vinci verso l’edilizia scolastica, su cui ha investito tanto in questi ultimi anni. Ricordiamo gli interventi già realizzati alla primaria ‘Sibilla Aleramo’ di Spicchio con oltre 600mila euro e al plesso di piazza Garibaldi a Vinci capoluogo, con circa 200mila euro. Oltre alla sostituzione delle centrali termiche presso il nido ‘Piccino Picciò’ e presso la scuola dell’infanzia ‘Arcobaleno’ di Spicchio, due interventi che sono costati in totale circa 80mila euro”.

“Naturalmente – chiarisce Vignozzi – l’Amministrazione comunale adotterà tutte le precauzioni necessarie affinché le lavorazioni possano convivere con le attività didattiche del prossimo anno scolastico, con particolare attenzione anche a ciò che il Ministero dell’Istruzione detterà in materia di norme di comportamento per il contenimento della diffusione del Coronavirus”.

Next Post

LA SANTA MESSA DI DON ANDREA BIGALLI

Effettuate anche le indagini geologiche per la costruzione della nuova Stacciaburatta VINCI – Con la consegna dei lavori alla ditta incaricata, la Gia costruzioni srl, è partito ieri 11 maggio il cantiere per la riqualificazione della scuola secondaria di primo grado di Sovigliana. Si tratta di un importante intervento strutturale, [...]